Fai da Te

Il tagliaerba: l’aiutante perfetto per il nostro giardino

Il tagliaerba: l’aiutante perfetto per il nostro giardino

Il tagliaerba, ovvero quel pratico strumento che utilizziamo per mantenere in ordine prati e giardini, ha una storia davvero originale. Infatti, fu un certo Edwin Beard, ingegnere inglese, che nel 1830 inventò quello che sarà il primo tagliaerba della storia.
Per la verità, Edwin Beard aveva progettato una macchina, per una fabbrica tessile, al fine di tagliare il panno per la realizzazione delle uniformi. La sua rivoluzionaria idea, fu proprio quella di trasformare, tale invenzione, in quell’oggetto oggi così popolare e utile. La cosa “divertente” è che all’epoca fu giudicato un pazzo, al punto tale che Beard si trovò nella condizione tale di dover testare di notte la macchina, in modo che nessuno potesse vederlo.
È, quindi, grazie a questa fulgida intuizione che, oggigiorno, tutti noi possiamo contare su un perfetto aiutante per mantenere in ordine il nostro prato o giardino. L’evoluzione, poi, ha fatto sì che la produzione di tagliaerba sia in grado di proporre modelli perfettamente idonei ad ogni nostra personale problematica. Infatti, se ne possono trovare versioni manuali, a benzina, come pure pratici, veloci e comodi tagliaerba elettrici.

Come mantenere il nostro prato rasato senza fatica

Indubbiamente, quando nel 1830 Edwin Beard inventò quello che, poi, sarebbe stato il primo tagliaerba della storia, non poteva, di certo, immaginare quale brillante futuro avrebbe avuto quella sua geniale intuizione. Non a caso, adesso, chiunque voglia mantenere perfettamente rasato il proprio prato, lo potrà fare in maniera sicura, veloce e senza alcuna fatica.
Se è comune nei vari modelli il principio del suo funzionamento, i formati dei taglia erba si distinguono per le loro dimensioni e, di conseguenza, per la lunghezza della loro lama rotante. Quindi, si avrà la possibilità di optare per vari modelli, i quali, offrono la possibilità di proporre una differente potenza e una ampia scelta di quello che sarà il cosiddetto “diametro di taglio”.
In altri termini, sul mercato esistono modelli perfetti tanto per soddisfare l’esigenza dei metri quadrati di erba da tagliare, quanto sulla base della conformazione del proprio giardino o prato.
Inoltre, vari modelli sono dotati anche di pratici cestelli, ove confluirà l’erba tagliata. A tal proposito, è da ricordare che gli esperti, suggeriscono di non raccogliere quanto si è tagliato, ma, di lasciarlo direttamente in loco, dato che si andrà a trasformare in un utile fertilizzante organico per il prato in poco tempo.

Come scegliere un tagliaerba elettrico?

Chi ha un prato, un giardino, è sempre contento di poter ammirare da solo o in compagnia quel fantastico ed elegante tappeto verde. Ma, come scegliere un tagliaerba elettrico?
Un prato perfetto, quindi, è sempre motivo di grande orgoglio, pertanto è bene fare la migliore scelta possibile. Anche se, di primo acchito, la scelta può sembrare complessa data la grande varietà di modelli, fondamentalmente non è così complicato scegliere quello che sarà, poi, il miglior modello di tagliaerba elettrico: https://tagliaerbaelettrico.it/
Infatti, il primo parametro da considerare è quello relativo alle dimensioni del proprio prato o giardino. Ovvero, se si ha la fortuna di possedere un parco, e quindi si parla di uno spazio verde di grandi dimensioni, allora si dovrà optare per altre soluzioni. Se invece, si parla di un qualcosa che si aggira attorno ai 250 metri quadrati, il tagliaerba elettrico è la soluzione perfetta anche in termini di costo e qualità.
In conclusione, si dovrà, poi, valutare tra un modello a lama multipla oppure a lama singola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *