testata


Il progetto   Archivio   Come fare a...   Link   Eventi


François Revol

FOSDEM 2016

Il progetto Haiku ha partecipato al FOSDEM 2016 con tre seminari tenuti da François Revol (foto) ingegnere e sviluppatore francese. Il FOSDEM è un evento libero e non commerciale il cui obbiettivo è creare un punto d'incontro tra gli sviluppatori e le comunità di utenti del software open source, l'evento di quest'anno si è tenuto a Brussels (Belgio) presso ULB Campus Solbosch.

I tre seminari sono stati i seguenti:

1) Haiku potrebbe mai diventare un BSD? Quello che ci ha dato BSD, e ciò che potremmo ancora ottenere.

Se da un lato Haiku è un sistema a se stante e non è neanche un clone Unix allo stesso tempo molti concetti e codice di BSD sono stati portati in Haiku. Ora è ancora più vicino a BSD da quando il suo kernel si è liberato di alcuni blocchi mentre Haiku è stato progettato dalle basi per il Symmetric Multi Processing.

2) Panorama su i GUI toolkit per Haiku

Haiku utilizza la propria interfaccia grafica e a differenza dei sistemi operativi FLOSS non fa uso di X11 (X Window System) un gestore grafico molto diffuso, standard de facto per molti sistemi Unix-like (Linux e FreeBSD compresi) creato dal MIT nel 1984. Questo limita la disponibilità di toolkit per la GUI poiché molti di loro dipendono da X11, e poiché il toolkit nativo è disponibile solo come una C++ API alcuni non sono ancora disponibili causa il limitato numero di sviluppatori a disposizione del progetto Haiku.

3) Haiku package management problematiche con il software portato

Quali sono le caratteristiche del gestore di pacchetti di Haiku e quanto il suo progetto influisce sui pacchetti relativi al software portato. Ispirato da BeOS un sistema operativo per il desktop in anticipo sui tempi ma in cui il software era ancora confezionato in archivi zip o in pacchetti che si installavano manualmente, Haiku ha iniziato allo stesso modo per poi fare il grande salto. Haiku package management è un cambiamento radicale dalle sue radici storiche che influenza anche il software nativo nonostante le API come find_directory(). Anche il software portato è influenzato da questo cambiamento. Il nuovo sistema ha richiesto cambiamenti al layout del filesystem ereditato da BeOS rendendo alcune parti di sola lettura ciò ha portato nuove caratteristiche e complicato il porting.

FOSDEM 2016

- "Back from FOSDEM 2016" François Revol report




GCC 5

GCC 5

Il compilatore GCC (GNU Compiler Collection) è il compilatore di Haiku OS e di molte distribuzioni Linux. Creato nel 1987 dal fondatore della Free Software Foundation, Richard Matthew Stallman, come parte del Progetto GNU recentemente ha raggiunto la versione 5 il cui maggior cambiamento è l'uso di una nuova libstdc++ ABI ( application binary interface ).

Haiku sta usando la vecchia libstdc++ ABI per la compatibilità con i package compilati con GCC 4.8.5 che rimane il compilatore di default per Haiku. La novità è la disponibilità del primo package con GCC 5.3

- Wikipedia: GNU Compiler Collection




Markus Himmel

Markus Himmel - Haiku OS - Internatsschule Schloss Hansenberg

Markus Himmel che partecipa per la seconda volta a Google Code-In per Haiku ha tenuto una presentazione del sistema presso la sua scuola. Markus ha parlato delle origini di BeOS e Haiku mostrato i vantaggi di Stack & Tile e dell'uso dei translator.

Durante il resto della presentazione ha spiegato il sistema di messaggi di Haiku e le differenze presenti tra le API di windows e quelle di Haiku comparando il codice necessario ad un programma con un bottone che incrementa un contatore e mostrando quanto sia facile apportare modifiche al codice sorgente del sistema.




Sito del progetto Haiku Valid HTML 4.01 TransitionalCSS Valido!Creative Commons License