Web… sempre più …Positive!

webpositiveAdrien Destugues (aka Pulkomandy) è giunto a 23 settimane di lavoro su Web+ e WebKit rilasciando una nuova release del browser quanto più pulita possibile per poi poter finalmente iniziare a lavorare al supporto dell’ HTML  5 audio e video. Il contratto di Adrien continua anche nel mese di Marzo ma è in forse per Aprile poiché al momento sembra difficile raggiungere la cifra di $ 2000 necessaria, Adrien ha iniziato a lavorare anche per un altra compagnia in modo da poter lavorare anche solo part-time per Haiku e naturalmente se ci saranno fondi sufficienti tornerà a lavorare a tempo pieno per il progetto. Il browser rispetto a quello presente nell’alpha 4 è migliorato molto e sono scomparsi i problemi con GMail e altri siti.

Il browser che visse due volte

Realizzare un browser moderno e tenerlo aggiornato è un grande sforzo soprattutto per i progetti che hanno a disposizione pochi sviluppatori e limitate risorse. Il progetto Haiku grazie alle donazioni di utenti e aziende riesce a tenere sotto contratto alcuni sviluppatori per lavorare a tempo pieno, come Adrien Destugues (aka Pulkomandy) che sta lavorando su WebPositive da cinque mesi.

Un po’ di storia… Continue reading

Package Management… questo sconosciuto!

fogliDownload (articolo in formato epub, mobi, pdf, txt) file .zip 481 KiB

 

Il sistema operativo Haiku è al momento nello stato di alpha, e nonostante la stabilità raggiunta è ancora in una fase di continuo cambiamento; infatti basta scaricare una delle nightly image per rendersi conto delle varie novità rispetto all’ultima release ufficiale l’alpha 4.1 . Una delle principali novità è l’introduzione del package management,  incluso per la prima volta nella nightly image hrev46113.

HPKG è il formato utilizzato per i package in Haiku ed è stato realizzato affinché il package-fs di Haiku possa accedere velocemente alla struttura dei file e contenuti in modo da facilitare il montaggio delle cartelle contenenti questi package. Continue reading

Perché le icone vettoriali di Haiku sono così piccole

Come mai le icone vettoriali di Haiku sono così piccole? Potreste aspettarvi chissà quale grande soluzione, ma attualmente HVIF (il nuovo formato delle icone vettoriali di Haiku) è abbastanza semplice. Quando vi svelerò tutti i “segreti”, al massimo vi uscirà un “doh!” (l’ esclamazione di Homer Simpson). La cosa più importante è che il formato è ottimizzato per le icone. Una volta che prendete questa semplice ipotesi e ci riflettete sopra, troverete ogni sorta di soluzione per ridurre lo spazio di memorizzazione. Continue reading

Guida di riferimento delle icone di Haiku

Questo documento spiega le finezze artistiche delle icone di Haiku. Se non vi chiarisce tutto, su quali regole seguire nel disegno di un’icona per il sistema operativo Haiku, per favore riportate le vostre perplessità alle nostre intenzioni e proveremo a migliorare questo testo. Le icone già esistenti vi daranno un’idea abbastanza buona su quale direzione seguire. Questo documento intende ulteriormente definire in forma scritta il look distintivo delle icone di Haiku ed essere un utile risorsa in caso di dubbio. Inoltre, se disegnate un icona, e vi sembra che non si adatta al resto del sistema, probabilmente questo documento vi fornirà aiuto per quello che vorreste cambiare o migliorare. Continue reading

Introduzione alle icone di Haiku

Con questo articolo voglio introdurvi ad alcune cose interessanti relative al nuovo formato per le icone utilizzato da Haiku. A prima vista, sembrano soltanto icone vettoriali scalabili, ed Haiku non è l’unico sistema operativo ad averle. Ma la cosa interessante è nei dettagli dell’implementazione (implementazione=applicazione pratica di una metodologia o di un algoritmo) che dovrebbe permettere ad Haiku di avere una posizione di rilievo rispetto agli altri. Continue reading

Incompatibilità a livello di API con BeOS R5

Haiku R1 (x86) è stato disegnato e viene implementato per essere compatibile in larga misura con i binari e i sorgenti delle applicazioni scritte per BeOS R5 (x86), ma non con tutto quello che si trova in giro. In alcuni casi abbiamo deliberatamente rotto la compatibilità con i sorgenti mantenendo nello stesso tempo la compatibilità binaria. Eccovi alcuni esempi specifici:

  • Il percorso header “be” non esiste più ed in Haiku è chiamato “os”; dal momento che fa comunque parte del percorso degli header di default, potete sempre semplicemente rimuoverlo per far si che il vostro software venga compilato su entrambe le piattaforme, ad esempio sostituite:
    #include <be/interface/View.h>

    con:

    #include <interface/View.h>

    o in alternativa usate il metodo che preferiamo omettendo la prima parte, usando:

    #include <View.h>
  • BeOS contiene un header deprecato : add-ons/TrackerAddons.h, ed un header chiamato add-ons/TrackerAddOns.h – Haiku contiene solo quest’ultimo.
  • Inoltre in BeOS, troverete support/byteorder.h e support/ByteOrder.h; Haiku ha solo ByteOrder.h.
  • Se avete derivato una sottoclasse da BString e state utilizzando il suo membro _privateData, dovete ricordare che è stato rinominato in fPrivateData. Tuttavia, il suo uso è sconsigliato, e potrebbe persino essere reso private (riservato) in futuro.
  • Le funzioni non documentate definite in <storage/Alias.h> non sono state implementate.
  • La Device Map API (usata da OpenTracker) è stata sostituita da una differente API (Disk Device API).
  • L’interfaccia per il debugging delle applicazioni (<kernel/debugger.h>) è concettualmente simile, ma tuttavia incompatibile per quanto riguarda sorgenti e binari.
  • L’API dei file system è stata cambiata; I file system che funzionavano in BeOS non funzionano più in Haiku.

Inoltre in molti punti abbiamo perso il supporto per la compatibilità con le versioni più vecchie di BeOS (PR2, R3, R4), che ancora caratterizzava BeOS R5.

Ingo Weinhold

- traduzione di Giuseppe Gargaro dal documento originale: http://haiku-os.org/documents/dev/application_level_api_incompatibilities_with_beos